Gaeta : Le spiagge di Gaeta (Gaeta). Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare in Provincia di Latina.

Informazioni storiche della Provincia di Latina

Gaeta è rinomata per le bellezze paesaggistiche, l'incantevole mare ed i numerosi arenili legati al mito. Su queste spiagge approdò Enea per seppellire la sua nutrice "Caieta", lo stesso Ulisse navigò in queste acque prima di soggiornare dalla maga Circe. Apprezzata sin da tempi antichi dalle ricche famiglie romane con la costruzione di splendide ville, oggi è stata riscoperta e gran parte del merito è legato alle bellezze delle sue coste. Le spiagge di Gaeta sono sette e si sussegue no alternatesspesso a piccoli promontori di roccia calcarea protesi nel mare. La Spiaggia di Serapo è quella più vicina al centro urbano, seguono nell'ordine in direzione di Sperlonga le spiagge di Fontania, Quaranta remi, Ariana, Arenauta, S. Vito e S. Agostino. Percorrendo la statale Flacca gli ultimi quattro arenili si sviluppano parallelamente e a breve distanza dal tracciato stradale. Le spiagge di Serapo e S. Agostino, essendo quelle più estese, sono anche le più cono sciute e frequentate. L'arenile di Serapo, della lunghezza di circa 1,5 km, è delimitato a sud da Monte Orlando e a nord da un piccolo promontorio, che presenta alcune piccole insenature con accesso pubblico e privato per la balneazione. Dal parcheggio della Montagna Spaccata è possibile godere di uno splendido panorama sulla marina di Serapo e l'immediato entroterra La zona costituisce il terzo nucleo abitativo cittadino: alla parte residenziale si è progressivamente aggiunta verso mare quella estiva con numerose strutture turistiche. Agli inizi del 1900 questa spiaggia era abbellita anche da una spettacolare duna costiera di cui oggi purtroppo rimane ben poco. La sabbia infatti venne utilizzata per fabbricare bottiglie, da una vetreria locale. Molti turisti prediligono questa spiaggia per la qualità degli stabilimenti, la sabbia fine, l'acqua limpida e per la vicinanza al centro storico. La piccola spiaggia di Fontania è facilmente raggiungibile da Serapo, sia a piedi che a nuoto, o da via Fontania attraverso una stradina che costeggia le strutture ricettive. Il nome è probabilmente riconducibile ad una piccola sorgente poco distante. Il fascino del luogo è legato oltre agli aspetti naturalistici anche a quelli storico archeologici. Il console romano Gneo Fonteo scelse questo luogo per costruire una magnifica villa dotata di vasche e piscine comunicanti col mare aperto. Sei grandi piloni sommersi sono ancora visibili a poca distanza dall'arenile delimitando l'intera baia, le rimanenti strutture sono in parte interrate, altre affiorano nel retro spiaggia. Il basso fondale roccioso costituisce da sempre una meta ambita per i subacquei, che si immergono principalmente in corrispondenza dell'isolotto detto "Nave di Serapo", per la sua somiglianza al profilo di una imbarcazione. Il sito ha una importanza biologica concentrando diverse specie marine: tra cui molluschi, polpi, seppie. "lepri di mare " granchi e ostriche." La spiaggia dei "Quaranta remi" si trova in una piccola caletta raggiungibile solo a nuoto o in barca. Il nome richiama il numero di remate necessarie per raggiungerla dagli approdi vicini. L'ambiente circostante ricco di insenature e grotte è molto frequentato dai subacquei: poco distante è presente una grotta chiamata "Pozzo del diavolo" il cui sviluppo è in parte subaereo ed in parte subacqueo, inoltre presenta una volta a camino che consente alla luce di penetrare all'interno illuminandola anche nelle notti di luna piena creando uno scenario molto suggestivo.

Gaeta Spiaggia dell'Ariana

La spiaggia dell'Ariana, il cui nome è probabilmente legato al binomio in lingua locale aria-sana, è facilmente raggiungibile dalla statale Flacca. L'acqua limpida e cristallina ha garantito più volte negli ultimi anni il riconoscimento della prestigiosa "bandiera blu. La sua posizione riparata dal vento in un meraviglioso scenario naturale (caratterizzato verso mare dagli "scogli dei tre cani, dal verde della macchia mediterranea delle colline retrostanti e dalla sabbia fine e bianca], consentono un completo relax a chi la frequenta. La spiaggia dell'Arenauta conosciuta anche come spiaggia delle "Scissure" o dei "Trecento gradini" si raggiunge percorrendo la statale Flacca: Dopo aver costeggiato la spiaggia di S. Agostino, si incontrano piccole aree di sosta dove è possibile lasciare l'auto. Da qui si scende a piedi attraverso lunghe scalinate che conducono direttamente allo splendido arenile protetto dalla roccia scoscesa ed invisibile dalla strada litoranea. Nella seconda metà degli anni settanta, quando era raggiungibile soltanto dal mare o attraverso impervi viottoli, non esistevano stabilimenti o strutture attrezzate, e arrivando dal mare si aveva l'impressione di capitare in un piccolo angolo di paradiso.

Gaeta Spiaggia dell'Arenauta

L'ambiente naturale e selvaggio, la sabbia fine e bianca e l'acqua trasparente contribuiscono anche oggi a rendere questo ambiente davvero unico. Molti naturisti conoscono I'Arenauta essendo una delle prime spiagge naturiste del Lazio. Attualmente la parte riservata al naturismo è l'estremità sud della spiaggia grande di fronte alla duna. La spiaggia di S. Vito prende il nome dall'omonima torre sul promontorio che delimita la piccola baia. È apprezzata da coloro che prediligono la spiaggia attrezzata che soddisfi le più svariate esigenze. Il mare limpido e riparato è l'ideale per nuotare e fare piccole immersioni grazie al fondale che degrada lentamente ed ai rilievi calcarei circostanti che offrono piccole insenature e grotte da esplorare. S. Agostino è la spiaggia più lunga (circa 2 km) e frequentata di Gaeta. Il nome deriva dall'omonima baia, dominata dal Monte Moneta la cui vetta sfiora i 360 metri e le cui pareti sono meta ambita degli appassionati di arrampicata libera. La spiaggia, di sabbia fine e dorata, costituisce la lunga riviera di ponente ed è arricchita da numerosi ristoranti e strutture campeggistiche.

Ricerca per Comune: Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nela Provincia di Latina

Agriturismi Aprilia Tot: (2)   Agriturismi Cisterna di Latina Tot: (2)   Agriturismi Cori Tot: (2)   Agriturismi Lenola Tot: (1)   Agriturismi Pontinia Tot: (1)   Agriturismi Sabaudia Tot: (4)   Agriturismi Spigno Saturnia Tot: (1)   Agriturismi Terracina Tot: (5)   Bed and Breakfast Aprilia Tot: (1)   Bed and Breakfast Castelforte Tot: (1)   Bed and Breakfast Fondi Tot: (5)   Bed and Breakfast Formia Tot: (3)   Bed and Breakfast Gaeta Tot: (2)   Bed and Breakfast Itri Tot: (1)   Bed and Breakfast Latina Tot: (1)   Bed and Breakfast Monte San Biagio Tot: (1)   Bed and Breakfast Priverno Tot: (2)   Bed and Breakfast San Felice Circeo Tot: (1)   Bed and Breakfast Sperlonga Tot: (2)   Casa Per Ferie Gaeta Tot: (1)   Guest House Gaeta Tot: (1)   Guest House Latina Tot: (1)   Hotel Campodimele Tot: (1)   Hotel Castelforte Tot: (1)   Hotel Gaeta Tot: (2)   Hotel Minturno Tot: (2)   Hotel Sperlonga Tot: (3)   Pizzerie Aprilia Tot: (1)   Pizzerie Fondi Tot: (1)   Pizzerie Itri Tot: (1)   Pizzerie Terracina Tot: (1)   Prodotti Tipici Pontinia Tot: (1)   Ristoranti Campodimele Tot: (1)   Ristoranti Castelforte Tot: (1)   Ristoranti Fondi Tot: (7)   Ristoranti Formia Tot: (2)   Ristoranti Gaeta Tot: (6)   Ristoranti Itri Tot: (2)   Ristoranti Latina Tot: (5)   Ristoranti Lenola Tot: (2)   Ristoranti Minturno Tot: (3)   Ristoranti Monte San Biagio Tot: (2)   Ristoranti Pontinia Tot: (1)   Ristoranti Priverno Tot: (2)   Ristoranti Prossedi Tot: (1)   Ristoranti San Felice Circeo Tot: (2)   Ristoranti Sezze Tot: (2)   Ristoranti Sperlonga Tot: (1)   Ristoranti Terracina Tot: (4)  

Lingua

Italian English French German Holland Russian

Da Visitare

Social

Cerca


Tags

[CategoriaTagsLaterale]