Formia : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diLatina.



Comune di Formia

Comune di Formia

Formia: informazioni turistiche

Identificata dalla leggenda con la cittÓ dei lestrigoni cantata da Omero, Formia, di notevole sviluppo commerciale e oggi anche frequentata localitÓ balneare, Ŕ ormai conurbata con Gaeta. Formia Ŕ un comune che conta all'incirca 37.300 abitanti. Situato in provincia di Latina, Ŕ collocato proprio al centro del meraviglioso golfo di Gaeta. Si trova a mezza strada fra Roma e Napoli ed Ŕ attraversato dalla tratta ferroviaria che pone in connessione le due cittÓ.
Nel cuore del Golfo di Gaeta, dove meno forte Ŕ l'influenza dei venti freddi ed i monti si innalzano a protezione di tutta l'area, sorge Formia, non a caso scelta come luogo di residenza da personaggi illustri tra cui, soprattutto, Cicerone che qui ha anche il suo monumento funebre.
Abitata dagli aurunchi e poi dai volsci, fu precocemente alleata a Roma, dalla quale ottenne nel VI secolo a.C. la civitas 'sine suffragio' e nell'88 a.C. la piena cittadinanza, divenendo luogo prediletto di soggiorno del patriziato romano; celebri, tra le altre, furono le residenze che qui ebbero Macenate e Ciceronoe: quest'ultimo vi ripar˛ fuggendo da Roma alla fine del 43 a.C. e nei pressi fu ucciso da sicari di Antonio (tuttavia dubbia Ŕ la datazione della cosiddetta tomba di Cicerone, monumento alto m 24 e di forma conica su basamento quadrato, che si incontra a sinistra alle porte di Formia).
Fiorente lungo tutta l'etÓ imperiale, Formiae fu occupata dai longobardi nel VI secolo e distrutta dai saraceni nel'859, tanto che gli abitanti ripararon a gaeta. Il sito fu poi lentamente ripopolato in due nuclei distinti (Castellone e Mola di Gaeta) che, fortinficati dagli angioini, solo con l'UnitÓ vennero fusi prendendo la denominazione attuale.
Formia Ŕ ricca di vestigia: il quartiere medievale di Castellone, nucleo originario sorto su un'arce pre-romana; il quartiere marinaro e commerciale di Mola costruito su preesistenze romane, con la grande torre medievale; il porticciolo romano di GiÓnola, e quello romanico e borbonico di Caposele, il Cisternone Romano, la fontana romana ai bordi della Via Appia, i resti dell'acquedotto e del teatro romano, i criptoportici della villa comunale. Tra gli edifici religiosi, si sottolinenano la chiesa di S.Erasmo, sede episcopale dal IV al IX secolo, con sottostanti stratificazioni paleocristiane, bizantine e longobarde, e quelle di S.Maria La Noce e S. Rocco.
Formia Ŕ sede anche di un Museo Archeologico Nazionale, ubicato alla base del settecentesco Palazzo Comunale, che ospita numerose opere e resti recuperati nel territorio. Oltre al citato porto commerciale-turistico, da cui partono anche i collegamenti con le Isole Pontine, ed a quelli di Caposele e GiÓnola, il litorale offre possibilitÓ di rifugio a numerosi natanti, con servizi autogestiti.

.

.

.

.

.

.


torna su

 

La Realizzazione grafica e dei contenuti Ŕ stata curata da Media Marche
Provincia Latina - sistema d'informazione turistica della provincia non istituzionale.

Valid HTML 4.01 Transitional

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diFormia


Bed and Breakfast nel Comune di Formia Tot: (1)  -  Ristoranti nel Comune di Formia Tot: (2)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Formia

Paradiso Ristorante Pizzeria (Ristoranti)  -  Ristorante la Conchiglia (Ristoranti)  -  Sole e Luna B&B (Bed and Breakfast)  -